Forse non sai

Chimica inside

Per correre… serve la stoffa giusta!

17 gennaio 2019

Anno nuovo, vita nuova! Dopo gli stravizi delle feste arriva gennaio, il mese dei buoni propositi e l’attività fisica è quasi sempre al primo posto: cominciare ad andare in palestra, in piscina, iniziare a correre.

Ma, attenzione, serve l’abbigliamento giusto!


3 min






Forse non sai

Chimica inside

Per correre… serve la stoffa giusta!

17 gennaio 2019


Anno nuovo, vita nuova! Dopo gli stravizi delle feste arriva gennaio, il mese dei buoni propositi e l’attività fisica è quasi sempre al primo posto: cominciare ad andare in palestra, in piscina, iniziare a correre.

Ma, attenzione, serve l’abbigliamento giusto!


3 min
TEMI

qualità della vita
ricerca e innovazione
A
A
Abbigliamento sportivo

Che tu sia esperto o alle prime armi, l’abbigliamento sportivo viene ormai incontro a ogni esigenza: vengono impiegati materiali appositamente studiati per soddisfare al massimo ogni atleta, garantendo un’ottima resistenza e, allo stesso tempo, vestibilità e comfort.

I tessuti tecnici, per esempio, favoriscono una migliore resa, non solo perché permettono un’ampia gamma di movimenti in piena libertà, ma soprattutto perché non irritano la pelle e ne favoriscono la traspirazione, proteggendola anche dagli agenti atmosferici.

Le fibre sintetiche

Nell’ambito dei materiali tecnici vengono impiegate fibre naturaliartificialisintetiche e inorganiche.

Le fibre sintetiche sono utilizzate in misura crescente soprattutto per la loro versatilità, poiché è possibile conferire ai capi d’abbigliamento caratteristiche adeguate alle varie esigenze e applicazioni. Inoltre, consentono utilizzi e performance che le fibre tradizionali non potrebbero eguagliare.

Le loro caratteristiche principali sono: la resistenza alle sollecitazioni di natura meccanica, la capacità di scambio termico e la durata nel tempo. In particolare, questi tessuti, essendo leggeri e favorendo una elevata traspirabilitàsi asciugano anche più facilmente rispetto al normale cotone, evitando attriti con la pelle che causerebbero irritazioni.
In attività fisiche a intensa sudorazione, le loro proprietà idrofobe (polipropilene, poliestere) o moderatamente idrofile (poliammide, promodal), offrono sistemi funzionali per un più razionale controllo della traspirazione.

Nuove tecnologie

Per ottenere un rendimento eccellente si utilizzano inoltre tecnologie innovative, spesso “rubate” ad altri settori. Per esempio, per le attività sportive che si svolgono in condizioni climatiche particolari, esistono tessuti con applicazioni di termoregolazione, in grado di assorbire il calore che si sviluppa nel corso dell’esercizio fisico e di fornirlo in caso di raffreddamento.
Ogni sport necessita di abbigliamento e tessuti specifici, ma la scelta non manca!
Insomma, non ci sono più scuse per iniziare a rimettersi in forma!

Sei proprio convinto che i tessuti sintetici siano responsabili dei cattivi odori?