Sei in: Home >>FORSE NON SAI ...>>Ambiente>>L'insospettabile PM10 della fiamma domestica
28 marzo 2018

L'insospettabile PM10 della fiamma domestica

Che cosa vi viene in mente se pensate al caminetto acceso? Il calore della casa? Momenti romantici? 

Beh, in realtà, il caminetto acceso non è nulla di così poetico, se consideriamo che contribuisce alle emissioni di polveri sottili nell'aria! Secondo l’ISPRA, l’Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale, il 65% delle emissioni proviene proprio dalla combustione della legna. 

Quando si parla di inquinamento siamo immediatamente portati a pensare alle automobili, ma non dobbiamo sottovalutare le fonti di calore presenti nelle nostre case. La recente ricerca condotta da Innovhub-Stazione Sperimentale per l’Industria della Camera di Commercio di Milano, sulle emissioni di apparecchi a gas, GPL, gasolio e pellet, conferma chiaramente che legna e pellet contribuiscono in maniera significativa all’inquinamento atmosferico.

Perchè allora non puntare sul GPL, che produce bassissime emissioni di polveri sottili e altre sostanze inquinanti? Il GPL infatti è una fonte energetica ecologica, con un alto potere calorifico, scelta da oltre 7 milioni di famiglie italiane! 

Per saperne di più: Innovhub

Articoli correlati