Forse non sai

Chimica di tutti i giorni

Pronti, puliti… scuola!

6 settembre 2018

Lo sapevi che anche lo zaino, l’astuccio e i libri vanno puliti?
Ecco alcuni consigli pratici per arrivare (voi e il materiale dei vostri figli) preparati all’inizio del nuovo anno scolastico.


3 min






Forse non sai

Chimica di tutti i giorni

Pronti, puliti… scuola!

6 settembre 2018


Lo sapevi che anche lo zaino, l’astuccio e i libri vanno puliti?
Ecco alcuni consigli pratici per arrivare (voi e il materiale dei vostri figli) preparati all’inizio del nuovo anno scolastico.


3 min
TEMI

qualità della vita
salute e sicurezza
A
A
Zaino e astuccio

Prima di procedere con il lavaggio, attenzione! Se lo zaino presenta delle parti in materiali particolari come pelle, alcantara o ha diverse strutture rigide e tecniche, rivolgetevi  a una lavanderia specializzata.

Ma prima ancora…

  • Aprite le tasche per verificare l’eventuale presenza di oggetti che potrebbero rovinarsi con il lavaggio;
  • Rimuovete le parti che potrebbero staccarsi (decorazioni, etichette con il nome, carrello con ruote, protezioni per la schiena, fasce, tasche esterne);
  • Leggete l’etichetta in cui sono riportate le indicazioni di lavaggio e asciugatura dello zaino;
  • Procedete con un test su una piccola porzione di tessuto;
  • Rimuovete lo sporco più grossolano rovesciando lo zaino e spazzolandolo;
  • Pre-trattate le macchie più importanti con una soluzione di acqua saponata o uno smacchiatore. Non usate candeggina!
  • Procedete con il lavaggio usando detersivo delicato e una spazzola a setole morbide;
  • Sciacquate lo zaino in acqua fredda;
  • Potete anche lavare lo zaino in lavatrice a basse temperature avvolto in un sacco di tessuto per evitare che le parti rigide urtino il cestello o si impiglino nelle fibre dei tessuti i altri capi;
  • Una volta lavato, tamponate lo zaino con un asciugamano o panno assorbente soprattutto in prossimità di eventuali parti metalliche non rimovibili;

Potrete applicare lo stesso metodo per lavare l’astuccio.

Penne, pennarelli, cancelleria

Munitevi di due stracci: uno asciutto e uno umido, passate singolarmente con quello umido i diversi elementi della cancelleria per rimuovere colore, colla, inchiostri. Asciugate alla perfezione i singoli elementi prima di riporli all’interno dell’astuccio. 

Copertine plastificate, quaderni, libri, dizionari

Se avete rivestito libri, dizionari e quaderni con una copertina plastificata potrete seguire la procedura per pulire penne e cancelleria. Prima di iniziare il nuovo anno, qualora non abbiate questa abitudine, rivestite tutti i materiali didattici: dureranno di più e la manutenzione a fine anno sarà più semplice!

E adesso, siete pronti per iniziare il nuovo anno scolastico?
Avete altri consigli utili da condividere?

Se volete saperne di più sulla pulizia della casa e dei vari materiali visitate Puliti&Felici