Sei in: Home >>LA CHIMICA E'...>>Economia circolare>>Chimica, la soluzione sostenibile
07 novembre 2019

Chimica, la soluzione sostenibile

Difficile immaginare quanto la chimica sia presente in moltissimi aspetti della nostra vita quotidiana, in modo trasversale. Provette, esperimenti e tavola periodica sono solo una piccola parte di un settore molto più complesso ed articolato di quanto si possa pensare.

Sono, infatti, moltissimi gli ambiti nei quali la chimica promuove sostenibilità e economica circolare, soprattutto in virtù delle sfide che il nostro pianeta dovrà affrontare in futuro.

Per far fronte al riscaldamento globale e alla limitata disponibilità di risorse energetiche, ad esempio, l’industria chimica ha sviluppato numerose tecnologie per abbattere il consumo energetico delle abitazioni. Materiali sempre più performanti che garantiscono l’isolamento termico, gas tecnici per lampade a basso consumo, plastiche per tubi sempre più resistenti e durevoli, tecnologie per la potabilizzazione e depurazione delle acque, fibre tessili ignifughe e atossiche…

E le auto? Sempre più sicure e eco-compatibili grazie alla chimica! Pensiamo all’airbag: dalla fibra sintetica del sacco, al gas che lo riempie in caso di necessità, un’esplosione di chimica! Ma anche l’occhio vuole la sua parte, e le vernici, che sono in grado di proteggere i sensori dal freddo e dallo sporco e ci permettono di scegliere il colore che più ci piace, sono prodotti chimici. In termini di sostenibilità, solo per fare un esempio, è grazie ai prodotti chimici si possono evitare emissioni di gas serra pari a quelle di circa 20 milioni di auto!

L’industria chimica è già in linea con gli obiettivi dell’Unione europea sui cambiamenti climatici al 2020 e al 2030: basti pensare che, rispetto a 30 anni fa, ha ridotto i gas serra del 59% e migliorato l’efficienza energetica di oltre il 55%. Inoltre le emissioni in atmosfera ed effluenti negli scarichi idrici si sono drasticamente ridotti del 95% e del 77%. 

Nel perseguire sempre più i modelli di economia circolare, l'industria chimica vede nei rifiuti una risorsa importante per recuperare materiali o energia: il 24% dei rifiuti prodotti viene riciclato, mentre alla discarica si ricorre solo nel 4,5% dei casi.

A fronte di una popolazione in continuo aumento, una delle sfide più importanti che la chimica dovrà affrontare è quella di riuscire ad assicurare cibo abbondante, sicuro e di qualità per tutti. Come? Attraverso nuove tecnologie e prodotti sempre più avanzati, sicuri e rispettosi dell’ambiente: agrofarmaci e fertilizzanti per garantire raccolti più abbondanti anche in condizioni avverse, medicinali per difendere gli animali dalle malattie, ingredienti specialistici per migliorare la conservazione e la qualità dei prodotti alimentari, nuovi mezzi per consentire la depurazione e la distribuzione di acqua potabile.

La chimica, come scienza e come industria, rappresenta una risposta concreta per far fronte in modo efficace alle sfide del futuro.

Visitate il sito www.federchimica.it

Articoli correlati