Sei in: Home >>FORSE NON SAI ...>>Alimentazione>>Cioccolato a San Valentino? Think pink!
14 febbraio 2019

Cioccolato a San Valentino? Think pink!

Oggi è San Valentino, avete esaurito le idee originali e state pensando alla solita scatola di cioccolatini? Tenetevi forte, perché c’è una novità che vi farà battere il cuore (e leccare i baffi!): se finora avete vissuto nella certezza che esistessero tre tipi di cioccolato, d’ora in poi la vostra vita non sarà più la stessa.
Oltre al fondente, al latte e bianco è stato creato anche quello..rosa!

Questa novità è stata introdotta dopo 13 anni di esperimenti dalla Barry Callebaut, un’azienda di Zurigo specializzata in cacao e derivati, in collaborazione con la Jacobs University di Brema. Il cioccolato rosa viene ricavato dalla fava di cacao chiamata Ruby Cocoa Bean, coltivata nel Nord dell’America Meridionale, in Ecuador, Brasile e in Costa d’Avorio. Deve la sua colorazione rossastra ad una speciale lavorazione della fava di cacao. Nessun colorante aggiunto quindi..è proprio rosa! La ricetta è segreta, ma Dario Bressanini, il nostro “amichevole chimico di quartiere”, ha assaggiato il cioccolato e ne ha analizzato il contenuto: pasta di cacao, zucchero, burro di cacao, latte in polvere, latte scremato..e acido citrico, un ingrediente inusuale per questa lista, che, se aggiunto durante il trattamento del cacao, potrebbe servire proprio per mantenerne la colorazione rosa. 

Curiosi di conoscerne il sapore? C’è chi sostiene che sia a metà tra il dolce e l’aspro, quasi fruttato.. Aspettiamo il vostro parere!

Che dite, vi abbiamo suggerito un’idea golosa e originale per il vostro San Valentino? 

Se vi interessa saperne di più sull'argomento, Dario Bressanini nel suo blog ci spiega meglio le caratteristiche del cioccolato Ruby.

Articoli correlati